das Ende der Dinge

via Laurence Feininger, 1, Trento TNApertura alle ore 08:00Oggi aperto fino alle ore 12:00Apertura alle ore 16:00Oggi aperto fino alle ore 20:00Domani apertura alle ore 08:00Lunedì apertura alle ore 08:00Spiacenti, siamo chiusi
Contattaci
Messaggio inviato. Ti risponderemo a breve.
Immagine intestazione per il sito

Aggiornamenti

Pubblicato il giorno 2-dic-2018

Mastering specifico per iTunes e per le piattaforme che supportano l'Hi-Res. Permette la pubblicazione online nel formato ad alta qualità contrassegnato dal badge azzurro "Masterizzato per iTunes". Beneficia anche di una visibilità maggiore all'interno dello store grazie alla sezione dedicata, an...

Ulteriori informazioni
Ulteriori informazioni

Mastering audio specifico per vinile senza costi aggiuntivi e convenzione per la stampa a prezzi estremamente vantaggiosi grazie a MDS srl!

Mostra questo codice in negozio: VINdEdD2018
Vai all'offerta
Pubblicato il giorno 15-nov-2018

Verificare le transizioni tra le tracce, le durate, i contenuti CD TEXT e i codici ISRC/EAN del vostro DDP prima della stampa delle copie ora è immediato grazie al "dEdD.eu DDP Player by HOFA" incorporato. E con un paio di click è possibile scrivere la propria copia zero su CD-R oppure esportare ...

Ulteriori informazioni

das Ende der Dinge

La locuzione das Ende der Dinge (o dEdD, per chi avesse poca familiarità col tedesco) significa "la fine delle cose" in riferimento alle fasi conclusive di ogni produzione musicale, quelle che precedono la stampa dei supporti e la pubblicazione. Lo spunto per questo nome è giunto da un singolare caso di meta-telefilm: all'interno dell'episodio di Derrick Die Rolle seines Lebens (1986) si svolgono le riprese di un serial che si intitola proprio "Das Ende der Dinge".

Il primordiale allestimento di das Ende der Dinge risale al 1997, epoca dei primi mastering ufficiali per produzioni di Polygram Italia (Casino Royale, George McAnthony) e Dischi del Mulo (Ageo, Radiodervish). Da quel Power Macintosh 8100 con hardware Digidesign e ben 4GB di hard disk il setup è stato rivoluzionato più volte, di certo la menzione di tali macchinari ora completamente inutilizzabili susciterà in qualcuno la stessa simpatia dell'incrociare una Trabant degli anni '70 (per restare in tema teutonico). Questa è però l'unica digressione sulla strumentazione che troverete in queste righe, non esiste infatti prassi meno significativa dell'elencare il cosiddetto gear quasi possa fare da "garante" di un certo standard qualitativo. Ciò che conta e che può fare la differenza non è lo strumento in sè ma il percorso che di caso in caso ne determina le modalità d'impiego. è in ambito amatoriale che spesso i mezzi si sostituiscono alle finalità.

Il workflow di dEdD prevede comunque di esporre in modo piuttosto dettagliato le implicazioni tecniche delle lavorazioni in corso a musicisti e produttori, in quel frangente saranno possibili approfondimenti specifici non solo sugli interventi messi a punto ma anche sulle caratteristiche delle configurazioni adottate. In margine ai procedimenti di mixing o mastering sarà poi un piacere soddisfare le eventuali curiosità degli appassionati di tecnologia musicale che volessero conoscere maggiori dettagli su convertitori, stadi valvolari, processi paralleli e via dicendo.

Avere base a metà strada tra Brianza e Baviera ha senz'altro costituito un elemento cruciale nell'evoluzione e nell'affinamento dei metodi operativi di das Ende der Dinge. La sostanziale equidistanza dai centri nevralgici della formazione e della produzione musicale ha favorito un approccio diverso, basato non sulle procedure convenzionali che si andavano affermando ma sullo sviluppo di criteri indipendenti e di tecniche inedite, seppur con costante attenzione al contesto commerciale e artistico internazionale. Applicare accorgimenti preconfezionati consente di affrontare una gamma finita di variabili, la consuetudine d'individuare soluzioni uniche per ogni specifica situazione offre invece ben altra versatilità che si rivela spesso determinante nel raggiungimento del miglior risultato finale possibile.

Questo ha portato più volte dEdD a precorrere i tempi sia nelle lavorazioni audio in senso stretto che nell'impostazione organizzativa, del resto l'avanscoperta fa parte del gioco quando ci si addentra in territori in gran parte inesplorati quale era il mastering più di vent'anni fa. Lo stesso ambiguo concetto di online mastering oggi dilagante ha avuto qui una genesi autonoma essendo il naturale sviluppo delle metodiche di lavoro adottate in dEdD sin dall'inizio, quando nastri DAT e supporti di archiviazione vari viaggiavano tra Italia ed Europa affidati a un corriere.

das Ende der Dinge è certificato da Apple Usa per la creazione ed il caricamento di master ad alta risoluzione in iTunes, i cosiddetti MFiT contrassegnati dal badge "Masterizzato per iTunes" e pubblicati nella sezione apposita. L'audio Hi-Res si sta rapidamente affermando anche in molte altre piattaforme di streaming e download come Deezer, TIDAL, Onkyo Music, 7digital e Qobuz; la via per lasciarsi alle spalle i vecchi standard riconducibili al CD audio è ormai tracciata e non approfittarne sin da ora equivarrebbe a sprecare una significativa opportunità.

Per ulteriori approfondimenti in merito a questo e a molti altri aspetti relativi a mix & mastering fate un giro nelle diverse aree di mauroandreolli.net o visitate le pagine dEdD in Facebook e Instagram, bye!

Contattaci

Contatti

Chiama ora
  • 339 394 1132

Indirizzo

Indicazioni stradali
via Laurence Feininger, 1
38121 Trento TN
Italia

Orari di apertura

lun:08:00–12:00, 16:00–20:00
mar:08:00–12:00, 16:00–20:00
mer:08:00–12:00, 16:00–20:00
gio:08:00–12:00, 16:00–20:00
ven:08:00–12:00, 16:00–20:00
sab:Chiuso
dom:Chiuso